Nelle stanze della soffitta_Tahereh Alavi

Ed è così. Entro in libreria per regalarti un libro. So cosa voglio prenderti ma il mio autore non c’è. Mi giro verso lo scaffale degl ultimi arrivi…ultimi arrivi…in realtà il libro che comprerò è stato pubblicato per la prima volta nel 2014, eppure… Mi giro verso lo scaffale e vedo un libro: Nelle stanze della soffitta. Leggo nella quarta di copertina: “Non ti piacciono … Continua a leggere Nelle stanze della soffitta_Tahereh Alavi

Muoversi con- ovvero del bosco fiorito

“Čechov, nel 1888, scriveva «Chi conosce la scienza sente che un pezzo di musica e un albero hanno qualcosa in comune, che l’uno e l’altro sono creati da leggi ugualmente logiche e semplici». Dieci anni dopo a un amico che va a trovarlo in Crimea dice: «Qui ogni albero l’ho piantato io e mi sono cari. Ma ciò che importa non è questo, è il … Continua a leggere Muoversi con- ovvero del bosco fiorito

oh! Narcissus_l’inverno e i suoi fiori

“V’era una fonte che splendeva come argento liquido, non contaminata dal fango, a cui mai avevano attinto i pastori né si erano abbeverate le capre o altre greggi dopo il pascolo montano; mai era stata sfiorata da un uccello né turbata da fiera o dalla caduta di un ramo da un albero. (…) Giunto il ragazzo, Narciso, stanco per la caccia, si butta bocconi per … Continua a leggere oh! Narcissus_l’inverno e i suoi fiori

i miei mostri/ chiusi tra la testa e la cassa toracica

i miei mostri chiusi tra la testa e la cassa toracica li so guardare per bene e non mi spaventano specie se rimango sotto un albero o in cima ad una casa abbandonata sogno continuamente un’onda o un movimento che dal centro porti alla vertigine un’ala spezzata incollata ad un muro ma non ho paura solo che non piangano i bambini non guaiscano i cani … Continua a leggere i miei mostri/ chiusi tra la testa e la cassa toracica

autunno e cime de ciucce

“U pais mi iè fiure de minue e fronze de uì iure de checozze, de fave e de pesiedde, cambe de cemescazziette, cambomille, ruche e sevune, skakke rosse, caléndue e calameddune, scope d’uve, corne, fiche e chiacune parete de chiangune…” “Il paese mio è fatto di fiori di mandorlo e foglie di olivo fiori di zucchine, di fave e di piselli, campi di ruchetta violacea, … Continua a leggere autunno e cime de ciucce

Viva è la Palestina nelle poesie di Lisa Suhair Majaj

Linee Guida Se ti chedono chi sei, rispondi che sei arabo. Se ti prendono in giro, non reagire ricorda solo i grandi occhi di tua zia. Se ti chiedono da dove vieni, rispondi Toledo. Detroit. Mission Viejo. Fall Springs. Topeka. Se ti sembrano confusi aiutali a trovare questi luoghi sulla mappa, poi chiedi distrattamente, di dove sei? Sei qui da molto? Ti piace questo paese? … Continua a leggere Viva è la Palestina nelle poesie di Lisa Suhair Majaj