Se un giorno di settembre, nel bosco…

non è un esercizio da cronometrare. forse un appuntamento da mantenere è visione, aria, vita che entra ed esce dalla tua pelle, è un metodo per sentire. per richiamare i sensi dell’esistenza uscire dalla propria zona di comfort, conquistata da anni di lotta per l’emancipazione dell’uomo dalla natura, per il progresso e il sogno del corpo immortale uscire dalla propria zona ben limitata d’asfalto, luce … Continua a leggere Se un giorno di settembre, nel bosco…

La resistenza artistica nella rivoluzione siriana

La Siria continua il suo martirio che è anche il nostro, perché non possiamo ancora pensare, in questo nostro comune 2019, che ci siano eventi nel mondo che non ci riguardano. La morte delle culture, della terra, delle persone riguarda anche noi che viviamo illusoriamente al riparo dalla violenza delle guerre sul campo. La Siria, lo Yemen, la Palestina ma non solo, le sanguinose lotte … Continua a leggere La resistenza artistica nella rivoluzione siriana

Piccolo formato delle Predizioni

Un piccolissimo poema scritto nel 2015, dedicato “a mia madre, prima del diluvio” Piccolo formato delle Predizioni turn your lips into flowers collecting tears nei sentieri deserti you have never crossed the so called dear paths solo uccelli piumati e corolle di fiori bianchi a white sweet wet eye clearly laid on my tongue oh moon, so distant from the sea foam appari sfibrando le … Continua a leggere Piccolo formato delle Predizioni

La “Nuova Era” del Fratino

Viviamo su di un equilibrio di giorno in giorno più precario, siamo come ragni sospesi saldamente su fili che, in realtà, possono spezzarsi in ogni momento. Non possiamo non tenere conto degli alberi sui quali intessiamo la tela, il terreno, il varco per gli uccelli, l’acqua che affiora e le migliaia di esseri che sono attorno alle nostre cattedrali. Si parla di disastro ambientale, di … Continua a leggere La “Nuova Era” del Fratino

Mona Haydar tra rap e attivismo

“Siamo per loro delle barbare bellissime, facciamo paura capaci di scuotere la terra selvagge ancora Siamo per loro delle barbare il gelsomino e l’incenso li inonda bellissime barbare Dillo ancora bellissime barbare e se prima ero una bestia ora loro vogliono la mia pelle Non li lasceremo vincere bellissime barbare (…) Dicono che il personale è politico donne, vi dico che il futuro è nelle … Continua a leggere Mona Haydar tra rap e attivismo

“Undici Pianeti” di Mahmud Darwish

Se dovessimo planare sull’orizzonte senza confini della poesia mondiale, scopriremmo che sarebbe davvero difficile definire quanti scrittori e quante scrittrici abitano l’universo letterario umano contemporaneo. Tanta scrittura di cui continuiamo a conoscere ben poco. Non solo conosciamo poco la cultura poetica del nostro stesso paese ma diventa ancora più ostico pensare a nomi che appartengono a culture altre, magari non europee. La traduzione, in questo … Continua a leggere “Undici Pianeti” di Mahmud Darwish