i miei mostri/ chiusi tra la testa e la cassa toracica

i miei mostri
chiusi tra la testa e la cassa toracica
li so guardare per bene
e non mi spaventano
specie se rimango sotto un albero
o in cima ad una casa abbandonata

sogno continuamente un’onda
o un movimento
che dal centro porti alla vertigine
un’ala spezzata incollata ad un muro
ma non ho paura
solo che non piangano i bambini
non guaiscano i cani

mostri antichi con me da millenni
ancora prima
della nascita della terra
da un grembo enorme e misterioso

ho nominato ad una ad una le cose
e tra esse c’erano i deliri, le storture
le forme grottesche e meschine del vivere

arrivata ai piedi della fontana
l’acqua ghiacciata non è riuscita a placare il fuoco
e abbiamo lavato le mani con sabbia e cenere

un mostro grande come il mio cuore
tieni ben saldo nella tua mano destra
chi non teme questo morso impronunciabile, amore?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...