in questa lumaca che è il tempo

in questa lumaca che è il tempo
mi piego e ripiego per ritrovarti
sei la mia chimera spezzata, ma chimera
luminosa come le lune di questo giugno
mi cammini sul collo
e nulla di me resta
se albero o colonna, ancora non so,
mio bene
amplifico questo mio corpo
per sentirci vivi

il mio poeta dice
che non c’è futuro
e mi regala rose e rondini
rondini a te che amo
e che sempre rinvieni nelle cose tutte
siano esse osso, vaso abbandonato
fiore viola di carciofo o albicocca alle tue labbra

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...