Colatoi_movimento XVIII

XVIII

adesso che sono qui
delfino arenato
sulla pinna un ricordo
di schiuma e alghe

la sabbia del deserto
è più calda dei tuoi baci

liberaci dal male
una voce già sentita
i suoi capelli bianchi da pettinare

adesso che sono qui
osso su osso
bianco resto
da raccogliere e tenere
esposto

l’alternanza dei rizomi
i bulbi bianchissimi
e i serpenti albini

adesso
che tu entri sventrando
un luogo che conosco
che ho conosciuto
la casa
la casa da smantellare
la casa disabitata

una eco di cose secche
per un incendio ben eseguito

Annunci

5 pensieri su “Colatoi_movimento XVIII

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...