Simin Behbahani_distruggere il silenzio

«Per sopravvivere dobbiamo distruggere il silenzio»
Simin Behbahani

shirin neshat 1da Rapture di Shirin Neshat

Scrivere, leggere, ascoltare e ancora ascoltare. I suoni del mondo, le voci, le urla, i lamenti, le risa e i voli, il vento e le pietre. Lavoro infaticabile che ti mette in relazione con tutte le cose che accadono, continuamente. Oltre i confini del proprio spazio. Oltre i limiti della propria lingua, oltre una umanità che si scorda della propria umanità.

Ostinazione la chiamano. Preferisco cura e dedizione. Quella nel cercare ancora e ancora una parola poetica capace di esporsi ed esporre. Sia esso un pensiero politico, sia il proprio indefinibile dolore intimo o la propria piccola gioia.

Oggi scrivo di una poetessa iraniana, Simin Behbahani.

shirin neshat 3 Shirin Neshat

Sono venuta a conoscenza della poesia femminile iraniana con Forugh Farokhzad, di cui ho già accennato e la cui poesia reputo far parte della poesia della resistenza. Resistenza intima e personale all’interno delle nostre società e resistenza che abbraccia tutti, in un contesto umano che deborda da connotazioni geografiche e culturali.

Simin Behbahani è stata una poetessa che ha sempre lottato per il riconoscimento delle voci femminili all’interno del proprio paese, sfidando censura e regime. Interessante notare che, nella sua formazione, importantissima fu, non solo la presenza del padre, poeta e scrittore, Abbas Khalili (come riporta anche l’articolo del Manifesto http://ilmanifesto.info/simin-behbahani-la-voce-delle-donne-iraniane/) ma anche la presenza della madre Azamā Arghun, donna coltissima “in un’epoca in cui, per le donne, studiare era quasi considerato un peccato”.

E’ bene ricordare che le questioni politiche e culturali affrontate da Simin Behbahani non hanno mai allontanato la poetessa dal proprio paese. Un amore per la propria terra non cieco ma capace di porre in evidenza limiti e contraddizioni.

https://www.youtube.com/watch?v=aBtbniteiOM Lettura di Simin Behbahani

In rete si possono trovare diverse poesie di Simin Behbahani. Di seguito riporto alcune poesie tradotte in italiano a cura di Zeinab Heidary-Firooz (http://meykhane.altervista.org/pagina-912683.html)

shirin neshat 2 da Soliloquy di Shirin Neshat

Il Setār rotto
O tu sua ombra! cosa chiedi a me?
Lasciami in pace nel mio dolore!
Lasciami nella mia anima stanca
lasciami, lasciami a me stessa.

O voi nuvole che nell’estremità di questo cielo azzurro
a volte dalla luce della luna, a volte dai raggi del sole,
come mercurio, e come i tulipani apparite,
come se non sapeste il colore della malinconia e del dolore..

Il canto del pane
Questa sono io, messaggero della primavera,
che canto per la gioia delle canzoni.
Ma – mormora la sua voce piano piano – ,
canto per il pane e non per la gioia…!

Scrivi! Scrivi! Scrivi!
Storia, stagione chiara, simbolo della resistenza!
Scrivi! Scrivi! Scrivi di questi giorni tenebrosi,
scrivi il sacrificio della vita, la baraonda del giovane e del vecchio,
del bambino e della donna, scrivi di una casa, di una dimora, del più e del meno, di
tutto ciò che hai.
Scrivi il lancio di una pietra di un bambino che gioca,
scrivi il colpo di un piccone di un anziano che assiste.

Zingaresca 8
Non sei la serva del padrone come una gazzella domestica:
l’anima della gazzella del deserto non conosce il recinto.
Per l’uomo di questo secolo
Cosa si può sperare per l’uomo di questo secolo,
che nella sua evoluzione porse il sangue e la rovina?
Guarda nel suo cervello vuoto, le fiamme accese della sedizione;
guarda nelle sue nefaste mani, l’eruzione del vulcano;
guarda l’alluvione del sangue e dell’orrore misto a sudiciume ed infezione
che scorrono in tutte le metropoli del mondo.
[…]
Oh Dio mio! Che secolo è questo, in cui sulla veste di seta dei sovrani
c’è il sigillo del sangue e della bile, e il segno dell’infamia e dell’odio
sul campo della guerra, e l’orrore stende il suo tappeto da preghiera sul sangue.
Cosa si può sperare per l’uomo di questo secolo?

(le foto riportate sono dsiminella performer iraniana Shirin Neshat)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...