Libro dei Silenzi (secondo percorso)

I

tomo 2

parlo di cose sconosciute
in fila come formiche
lungo un asse inaccessibile

una forza grava sulla mia testa
l’odore della pioggia
non mi raggiunge
l’acqua non mi disseta

non è che sia
un vivere nel tempo sbagliato
non è che sia
l’apparizione di un altro sogno

solo, divorata dai venti
da orde di sguardi e parole
ho mandato in frantumi il mio centro

sono frattaglie
disseminata nei campi
ombre e schegge di uno specchio
che muove parole senza peso

non vi è resistenza nelle mie ossa
le stelle di Muna
silenziose, gravitano
nel mio utero scomposto

esse ancora raccontano
mandano luce e desiderio

io testimone muta
di ceneri e polvere

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...