PICCOLO FORMATO DELLE PREDIZIONI-UNO

La predilezione per la serialità è una specie di malattia che ha una stretta relazione con la configurazione numerica e progressiva dell’era contemporanea. La serie “PICCOLO FORMATO DELLE PREDIZIONI” è una serie che ha inizio oggi nel suo esemplare unico, I parte.

Libretto fatto a mano, a cura di Iula Marzulli e Isabel Campo, per lettura a voce alta.

(carta, cotone, nastro, inchiostro, cancellature, battitura con errori su vecchia macchina da scrivere)

foto0210

piccolo formato delle predizioni

turn your lips into flowers
collecting tears nei sentieri deserti
you have never crossed the so dear paths
solo uccelli piumati e corolle di fiori bianchi
a white sweet wet eye
clearly laid on my tongue
oh moon, so distant from the sea foam
appari sfibrando le nuvole
-yalla, dice la lingua, vieni
come in my beautiful country
devastato da infinite torture
attraversato da voci umane
the so called warm voices whispering in my ear

le mie notti sono notti insonni

vieni la notte è calata sulla nostra pelle nuda
there’s no place in my memory
there’s no memory
my mind is a flesh box
un contenitore di carne in cui annega
l’immagine, il ricordo, l’amore dei vasti campi incolti
the vast untilled fields
no flower, no tree, no grass –the vast untilled fields
granito nel fuoco che invetria e spacca
un miracolo di corpi-petali
distesi sui vasti campi incolti
verserà su di un fiume lucente
appena sorto da intestini di rocce e terra profondi
l’amore per le contemplazioni silenziose

my dear panther, your scented mouth
hiding the fury of haunting and love
mi chiama come a sé chiamano
le distese desertiche
e le ipotesi di lunghi viaggi
al di là dell’umano
beyond the pleasure
beyond the physical possibilities
beyond the words

avvoltolati nella terra
contorti in amore, rotoleremo
in dolci ruote stercorarie
rotoleremo su ornamenti di acciaio
sulle grandi masse di ferro fumante
sulle case incupite
on million and million cubic rubbish
su montagne incantate di discariche
on the scraps of lost settlements
on blood mixed to bullets
on daily tender plastic objects
su ritagli di vigne ai margini delle città
su cumoli di vestiti consumati
su pellicce piangenti
on old women lips
on useless books
su stanchi piegati membri maschili
on the poor consumed lives
sulle piume degli uccelli
rotoleremo sulle teste
sulle loro lascive voglie
rotolando in amore
su padri e madri
on the shadow under the red rock
on the waste land
sui cuori palpitanti
on the mosques, on the churches
on the temples of flowers
on the so sweet sound of machines
sui ghiacciai
sulle vaste profondità dei mari
rotoleremo, lambendo metalli pesanti
sui pesci muti
sulle solitudini
sui respiri
sui vasti campi incolti
on the vast untilled fields

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...